Leggi argomento - Detti e Proverbi della Locride...Sbizzarritevi!!!

Oggi è lun nov 20, 2017 11:28 am

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 119 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 4, 5, 6, 7, 8  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer ago 31, 2005 2:54 pm 
Non connesso
Fondatore Associazione
Avatar utente

Iscritto il: mar ago 10, 2004 2:27 am
Messaggi: 2595
Località: Reggio, Locri, Cosenza e a volte Roma, ma sempi supa a nu trenu!
Mi piace come idea...non credo sia necessario aggiungere altro :)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer ago 31, 2005 3:52 pm 
Non connesso
Cristianuni
Cristianuni
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 30, 2004 6:33 pm
Messaggi: 675
Località: LOCRI !!!
Ho copiato tutti questi postati su un file word...

_________________
"Chi legge sa molto, ma chi osserva sa ancora di più"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer ago 31, 2005 8:43 pm 
Non connesso
Cristianuni
Cristianuni
Avatar utente

Iscritto il: mar mar 15, 2005 7:42 pm
Messaggi: 203
Località: Grotteria; Quattromiglia di Rende
si potrebbe fare quando e soprattutto SE organizzeremo una manifestazione ke esponga varie cose antiche al fine di far rivivere, soprattutto alla gente "più adulta", le atmosfere dei tempi passati...
in un'occasione simile sarebbe azzeccato distribuire questo opuscolo!!

_________________
puoi immaginare di vivere senza quelle piccole, banali cose ke riempiono l'esistenza..? un ballo romantico, una telefonata di 5ore?
6forse riuscita a trovare te stessa là fuori? un'illusione.. nn c'è vita oltre la realtà ke meriti senso.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer ago 31, 2005 10:31 pm 
Non connesso
Dui i Coppi
Dui i Coppi
Avatar utente

Iscritto il: dom giu 19, 2005 2:32 pm
Messaggi: 19
Località: Locri
Non so se ancora si possono scrivere dei proverbi, ma ne scrivo qualcuno.

U gabbu cogghi, a jestima no.

U drittu mori a manu du stortu.

Ci sunnu cchiù jorna ca' gruppi i sarzizzu.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer ago 31, 2005 10:34 pm 
Non connesso
Cristianuni
Cristianuni
Avatar utente

Iscritto il: gio dic 30, 2004 6:33 pm
Messaggi: 675
Località: LOCRI !!!
Certo che si possono scrivere...anzi, di devono...ce ne servono molti...
Pensavo che potremmo "far venire alla luce" l'opuscolo per Natale...che ne dite???

_________________
"Chi legge sa molto, ma chi osserva sa ancora di più"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio set 01, 2005 5:59 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 11, 2004 7:32 pm
Messaggi: 367
Località: Locri-Cosenza
Barbara ha scritto:
Proposta...prendiamo tutti questi detti e ci facciamo un opuscolo (cu word...nn schjantati!!) da vendere o cmq da esporre quando organizziamo qualcosa???
Naturalmente se la nonna di Paolo ci concede i diritti... :wink: :roll:


La cultura e la sagezza di un popolo sono patrimonio di tutti: noi siamo il veicolo con il quale la cultura e la sagezza del nostro popolo si dovranno propagare alle generazioni future; se non ci riusciremo l'intero genere umano avrà perduto qualcosa.

Ecco il detto di oggi:


Cu' sparagna d'a so' vucca
sart'o diavul'e s'u mbucca.


E' costituito da due ottonari in rima baciata; la struttura metrica di molti detti e proverbi testimonia come questa forma di cultura non sia da considerarsi per nulla inferiore a quella in lingua.

_________________


L'interminabile tempo mi adopera come un fruscio. [Dolina notturna, Ungaretti]



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun set 05, 2005 4:55 pm 
Non connesso
Dui i Coppi
Dui i Coppi
Avatar utente

Iscritto il: dom giu 19, 2005 2:32 pm
Messaggi: 19
Località: Locri
A luci da lumera simu tutti i na manera.

Quandu chiovi non sicca nenti.

I jestimi ennu i canigghia cu i manda si pigghia.

Cu paga prima paga du voti.

Fimmani e vinu fannu perdiri a testa.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar set 06, 2005 5:28 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 11, 2004 7:32 pm
Messaggi: 367
Località: Locri-Cosenza
Vali cchiù n'amicu 'n chiazza
ca centu ducati nt'a tasca.

_________________


L'interminabile tempo mi adopera come un fruscio. [Dolina notturna, Ungaretti]



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio set 08, 2005 6:40 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 11, 2004 7:32 pm
Messaggi: 367
Località: Locri-Cosenza
Questa è una filastrocca che mia nonna mi faceva ripetere quando ero bambino; non penso abbia un significato particolare... però c'è da notare, come al solito, la struttura metrica del detto: una quartina di ottonari in rima baciata con lo schema AA BB. Non so perché ma ho notato che l'ottonario è molto ricorrente nei detti dialettali.

Tabaranu ja a la scola
pemmu 'mpara la palora;
la palora n'a sapìa
tabaranu ja e vvenìa

_________________


L'interminabile tempo mi adopera come un fruscio. [Dolina notturna, Ungaretti]



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun set 12, 2005 6:31 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 11, 2004 7:32 pm
Messaggi: 367
Località: Locri-Cosenza
Un'altra filastrocca della nonna!


Cicirindollu ndavia nu gallu,
nott' e gghiornu jia a cavallu,
si nzonnava lu malu sonnu
kistu è lu gallu di Cicirindollu.

_________________


L'interminabile tempo mi adopera come un fruscio. [Dolina notturna, Ungaretti]



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio set 15, 2005 6:36 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 11, 2004 7:32 pm
Messaggi: 367
Località: Locri-Cosenza

Cu si prejia d'u me' dolu
quand'u me' è bbecchiu
u so' m'è nnovu.

_________________


L'interminabile tempo mi adopera come un fruscio. [Dolina notturna, Ungaretti]



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab set 17, 2005 6:16 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 11, 2004 7:32 pm
Messaggi: 367
Località: Locri-Cosenza
Questo è un po' l'inno calabrese al dolce far niente; sempre opera della nonna, ormai è inutile dirlo!

E' mi jettu sutt'a kist'umbra
nnacati cerzu e spinnati frunda


Il detto fa una chiara allusione al mondo contadino, in particolare alla coltivazione del gelso e alle attività connesse. Le fronde del gelso venivano spinnate per preparare la nutricata per il baco da seta, di cui nei tempi passati era molto frequente l'allevamento (infatti a Locri c'era anche la filanda per la trasformazione della seta).

nnacati cerzu:
ho due ipotesi per l'interpretazione di questa parte: o il gelso si nnacava per la brezza, e ciò a rafforzare l'idea del riposo beato all'ombra dell'albero, o questo è il riferimento a un'altra pratica agricola (forse il gelso veniva nnacato per raccogliere le more e da quì l'invito al gelso ad annacarsi e spinnarsi da solo).

_________________


L'interminabile tempo mi adopera come un fruscio. [Dolina notturna, Ungaretti]



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun set 19, 2005 7:38 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 11, 2004 7:32 pm
Messaggi: 367
Località: Locri-Cosenza

E' meggh'i favi na bbona mangiata
e non di ss'occhi na riguardatura.


In questo detto si preferisce una valida alternativa gastronomica ad occhiate maliziose non desiderate (o semplicemente alla vista di qualcuno non particolarmente gradito).
Notate la struttura metrica: sono due endecasillabi.

_________________


L'interminabile tempo mi adopera come un fruscio. [Dolina notturna, Ungaretti]



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 11, 2005 1:03 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 11, 2004 7:32 pm
Messaggi: 367
Località: Locri-Cosenza
Cu ndav' aviri non avi dormiri,
cu non avi nenti ndav'i setti serpenti.


Morale: nessuno è senza preoccupazioni.

_________________


L'interminabile tempo mi adopera come un fruscio. [Dolina notturna, Ungaretti]



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio ott 13, 2005 4:52 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 11, 2004 7:32 pm
Messaggi: 367
Località: Locri-Cosenza

Tu mi privasti li strati e li violi,
d'und'haiu a ppassari: di li cieli?

_________________


L'interminabile tempo mi adopera come un fruscio. [Dolina notturna, Ungaretti]



Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 119 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 4, 5, 6, 7, 8  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it