Leggi argomento - No Ponte!

Oggi è gio nov 23, 2017 9:26 am

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 129 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun ott 22, 2007 6:15 pm 
Non connesso
Fondatore Associazione
Avatar utente

Iscritto il: mar ago 10, 2004 2:27 am
Messaggi: 2595
Località: Reggio, Locri, Cosenza e a volte Roma, ma sempi supa a nu trenu!
Le navi dei treni sono ancora di proprietà delle FS in quanto RFI le gestisce come se fossero un prolungamento della rete...ed in effetti lo sono.
Il monopolio/duopolio non è teoricamente "giusto", ma non puoi neanche pensare di caricare di compagnie navali lo stretto...

Ricordo ancora una volta che il sindaco di villa da anni propone un'alternativa logistica al porto e forse solo ultimamente è stato ascoltato.
Aver spostato a tremestieri poi il traffico pesante sul lato siciliano non può che essere stata una cosa buona..

Per velocizzare l'imbarco/sbarco treni ci sono 2 alternative.

La prima, piu' complicata, è che il treno entri interamente con la locomotiva sulla nave (e x ovviare alla mancata elettrificazione si mette in spinta da dietro o davanti dipende dalla direzione un locomotore diesel) ma allo stesso tempo l'approdo deve essere posizionato in maniera diversa (attualmente la cosa sarebbe fattibile se i treni provenissero o dovessero andare dalla/sulla jonica).

L'altra alternativa è che invece di spezzare i treni in 2 (una parte va a siracusa l'altra a palermo) si fa traghettare solo una parte per volta e poi in calabria si aggiungono altri vagoni provenienti per esempio dalla fascia ionica in modo alternato (è un pò complicato da spiegare, ma molto funzionale, ve l'assicuro) jonica sud/jonica nord con attacchi a villa, lamezia o paola. Le aggiunte joniche servono a rendere sostenibile il costo di 2 treni siculi distinti per ogni fascia oraria.
Questa è molto piu' fattibile...

Rispondendo direttamente a massimo dico che non ha senso privatizzare le navi traghetto per i treni...la rete, la storia economica recente lo insegna, deve restare pubblica e cmq separata dai gestori dei vettori (in italia non lo è) e quelle navi in quanto facenti parte della rete devono restare pubbliche...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun ott 22, 2007 7:20 pm 
Non connesso
Fondatore Associazione
Avatar utente

Iscritto il: dom set 19, 2004 10:27 pm
Messaggi: 1481
Località: Locri-Roma
ma infatti...mi ponevo questa domanda per capire se quelle navi sono di un privato...e quindi sulcosto del biglietto c'è un ricarico,o sono appunto di rfi e quindi gestite come un prolungamento della rete.Il ponte sarebbe di stato e investitori privati..ora non so in che percentuali.
La mia domanda è.Ogni treno che passa,paga il pedaggio?quanto influirebbe questo sul costo del biglietto per un viaggiatore?(o treno merci che sia.. ), non sono un esperto in trasporti nonostante il mio transit...ma mi vengono tanti dubbi a riguardo.....
Si è vero non si può rendere lo stretto un via vai di navi...Ma è anche vero che il signor caronte( non mi ricordo come si chiama Mecenate Macenate),ha fatto sempre quel che ha voluto...Forse con nuove navi si potrebbero dimezzare i tempi di traghettamento....

_________________
SCUSA MARI, IO SCRIVERO’, VISTO CHE MI VUOI LASCIARE,
(GRAZIE A DIO, GRAZIE A TE!), PERCHE’ A KATMANDU ALLA FESTA DI MARIA
ERO NEL LETTO DI LUCIA CON AIDA, ROSITA E RARE TRACCE DI GIANNA


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun ott 22, 2007 7:33 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo

Iscritto il: ven ago 13, 2004 2:39 am
Messaggi: 4247
Il signor caronte che dici tu si chiama MATACENA ma ormai chi ha il comando delle operazioni è Franza il quale comunque è favorevole al ponte (anche perchè ha altre attività che gli rendono e non poco).

Lo stretto è chiaro che non può essere più trafficato di quanto non sia adesso, ma i tempi con nuovi approdi e nuove tecniche di carico e scarico soprattutto per i treni potrebbero essere abbattuti di tantissimo.

A chi obietta sul limite di navi che devono passare in mare ricordo che anche il ponte ha una portata massima. Ed è chiaro che i biglietti del treno da e per la sicilia aumenterebbero.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun ott 22, 2007 7:45 pm 
Non connesso
Fondatore Associazione
Avatar utente

Iscritto il: dom set 19, 2004 10:27 pm
Messaggi: 1481
Località: Locri-Roma
emilio ha scritto:
. Ed è chiaro che i biglietti del treno da e per la sicilia aumenterebbero.


Non è detto...analizzando in maniera approssimativa...si è vero,ma chi può saperlo:)

_________________
SCUSA MARI, IO SCRIVERO’, VISTO CHE MI VUOI LASCIARE,
(GRAZIE A DIO, GRAZIE A TE!), PERCHE’ A KATMANDU ALLA FESTA DI MARIA
ERO NEL LETTO DI LUCIA CON AIDA, ROSITA E RARE TRACCE DI GIANNA


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun ott 22, 2007 7:50 pm 
Non connesso
Fondatore Associazione
Avatar utente

Iscritto il: mar ago 10, 2004 2:27 am
Messaggi: 2595
Località: Reggio, Locri, Cosenza e a volte Roma, ma sempi supa a nu trenu!
Il treno anche adesso paga un pedaggio a RFI (che ripeto dovrebbe essere una società a parte rispetto al gruppo FS) così come lo paga ad RFI per circolare sull'intera rete...(http://pedaggio2004.rfi.it/ tiè..scialatevi)
Lo continuerebbe a pagare per il ponte e non è detto che sarebbe superiore..
C'è da dire anche che lo Stato attualmente dà sia alle ferrovie che ai privati un sussidio per mantenere i prezzi dei traghettamenti piu' bassi rispetto al valore di mercato (ma non ne sarei così sicuro).
Se non ricordo male un centinaio di milioni di euro all'anno.

Così come li dà agli aerei per sicilia e sardegna in modo da garantire la "continuità territoriale" (è un principio importantissimo che fosse per me estenderei perlomeno alla nostra provincia se non all'intera calabria dato che per esempio fare Roma-Locri è spesso uguale che fare Roma-Palermo)

Se ci fosse il ponte questi flussi andrebbero a chi gestisce il ponte, ma sarebbe piu' probabile un loro raddoppio dato che le navi cmq resterebbero per ogni evenienza...

Sono comunque maggiormente favorevole ad uno sviluppo delle autostrade del mare(Napoli-Palermo, Salerno-Messina, Taranto/Crotone-Catania) e viaggianti (un maggiore utilizzo dell'integrazione treno+auto) in modo da avere SEMPRE la soluzione di viaggio piu' efficiente..ma ci vuole uno sforzo politico ENORME purtroppo...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 23, 2007 12:19 am 
Non connesso
Vici-Presidenti
Vici-Presidenti
Avatar utente

Iscritto il: lun set 06, 2004 4:13 pm
Messaggi: 2380
Località: Moschetta di Locri RC
Warriors ha scritto:
ma ci vuole uno sforzo politico ENORME purtroppo...
certo se ogni "cavolo" che ci viene in mente dovrebbe essere sostenuto dallo stato...

_________________


Il mondo si cambia 10 minuti al giorno. 6 miliardi di persone, gli abitanti del globo terracqueo, che dedicano a questo scopo giustappunto 10 minuti al giorno, dal 1 gennaio al 31 dicembre sommano un monte orario di 365 miliardi di ore all'anno.



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 23, 2007 12:21 am 
Non connesso
Vici-Presidenti
Vici-Presidenti
Avatar utente

Iscritto il: lun set 06, 2004 4:13 pm
Messaggi: 2380
Località: Moschetta di Locri RC
Warriors ha scritto:
Consiglio "Il mercato delle regole" un libro di analisi economica del diritto...in quanto anche il diritto è regolato da leggi economiche...


E pure un mio amico sostiene che gli aerei volano non per un principio fisico, ma perchè il diritto costringe il pilota a farlo decollare!

_________________


Il mondo si cambia 10 minuti al giorno. 6 miliardi di persone, gli abitanti del globo terracqueo, che dedicano a questo scopo giustappunto 10 minuti al giorno, dal 1 gennaio al 31 dicembre sommano un monte orario di 365 miliardi di ore all'anno.



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 23, 2007 12:39 am 
Non connesso
Fondatore Associazione
Avatar utente

Iscritto il: mar ago 10, 2004 2:27 am
Messaggi: 2595
Località: Reggio, Locri, Cosenza e a volte Roma, ma sempi supa a nu trenu!
Verumanueli ha scritto:
Warriors ha scritto:
ma ci vuole uno sforzo politico ENORME purtroppo...
certo se ogni "cavolo" che ci viene in mente dovrebbe essere sostenuto dallo stato...


Il problema è il contrario...lo sforzo politico è quello necessario per togliere agevolazioni e sussidi a soluzioni inefficienti...vedi autotrasporto e sgravi vari ai camion di qualsiasi genere...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar ott 23, 2007 12:56 pm 
Non connesso
Vici-Presidenti
Vici-Presidenti
Avatar utente

Iscritto il: lun set 06, 2004 4:13 pm
Messaggi: 2380
Località: Moschetta di Locri RC
Sforzo che troppo spesso si traduce nell'annullare il "vantaggio" di una categoria o lobby concendendone uno simile o maggiore ad un'altra, almeno da quello che si può percepire (e spesso anche documentare).

_________________


Il mondo si cambia 10 minuti al giorno. 6 miliardi di persone, gli abitanti del globo terracqueo, che dedicano a questo scopo giustappunto 10 minuti al giorno, dal 1 gennaio al 31 dicembre sommano un monte orario di 365 miliardi di ore all'anno.



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio ott 25, 2007 12:42 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo

Iscritto il: ven ago 13, 2004 2:39 am
Messaggi: 4247
Ma perchè questa società non si riesce proprio a sciogliere? E soprattutto perchè l'Idv che si professa contro gli sprechi ha votato affinchè questa società resti?

da lastampa.it

Finanziaria, maggioranza battuta
in Senato su Ponte Stretto Spa


L'Unione va sotto sull'emendamento
che sopprime la società. Decisivi i
voti contrari dell'Idv
ROMA
La maggioranza è stata battuta sull’emendamento che prevede la soppressione della società Stretto di Messina. La proposta di modifica al decreto legge collegato alla finanziaria, al momento del voto dell’aula di palazzo Madama ha avuto 145 voti favorevoli e 160 voti contrari.

Il No dell'Idv
Il provvedimento era stato accantonato ieri durante i lavori dell’assemblea. Questa mattina la maggioranza si era incontrata per trovare una soluzione unanime. Ma non avendo raggiunto l’accordo il relatore aveva proposto il ritiro dell’emendamento, che però non è stato accettato dalla commissione Bilancio. L’Italia dei Valori, al momento del voto, ha annunciato il voto contrario, e il governo ha rimesso il parere all’assemblea.

Maggioranza in frantumi
Tra i banchi della maggioranza, a votare contro l’emendamento che prevedeva la soppressione della società Stretto di Messina anche Roberto Barbieri (Costituente socialista) che aveva annunciato il proprio voto contrario nel caso in cui l’Aula avesse bocciato la sua proposta di voto separato sull’emendamento, proposta che non è stata accolta. Si sono astenuti Lamberto Dini, il diniano Natale D’Amico e il senatore a vita Emilio Colombo. Per ricordare al Senato astensione è voto contrario.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio ott 25, 2007 8:44 pm 
Non connesso
Vici-Presidenti
Vici-Presidenti
Avatar utente

Iscritto il: lun set 06, 2004 4:13 pm
Messaggi: 2380
Località: Moschetta di Locri RC
Beh un motivo molto semplice, ormai che ci sta ci si puo sempre piazzare qualche delfino, portaborse, amico, amico degli amici, un "creeditore di favori", un parente e chi più ne ha più ne metta!!

Insomma non so quanti posti di lavoro avrebbe dato o tolto il ponte, ma di sicuro almeno uno (quello di presidente, ma poi chissa quanti altri) lo ha già creato e dall'aria che tira dire che sia un posto sicuro è riduttivo...

_________________


Il mondo si cambia 10 minuti al giorno. 6 miliardi di persone, gli abitanti del globo terracqueo, che dedicano a questo scopo giustappunto 10 minuti al giorno, dal 1 gennaio al 31 dicembre sommano un monte orario di 365 miliardi di ore all'anno.



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab ott 27, 2007 8:23 pm 
Non connesso
Associatu
Associatu
Avatar utente

Iscritto il: gio giu 02, 2005 10:01 pm
Messaggi: 101
Località: Locri - Milano
emilio ha scritto:
Ma perchè questa società non si riesce proprio a sciogliere? E soprattutto perchè l'Idv che si professa contro gli sprechi ha votato affinchè questa società resti?

da lastampa.it

Finanziaria, maggioranza battuta
in Senato su Ponte Stretto Spa


L'Unione va sotto sull'emendamento
che sopprime la società. Decisivi i
voti contrari dell'Idv
ROMA
La maggioranza è stata battuta sull’emendamento che prevede la soppressione della società Stretto di Messina. La proposta di modifica al decreto legge collegato alla finanziaria, al momento del voto dell’aula di palazzo Madama ha avuto 145 voti favorevoli e 160 voti contrari.

Il No dell'Idv
Il provvedimento era stato accantonato ieri durante i lavori dell’assemblea. Questa mattina la maggioranza si era incontrata per trovare una soluzione unanime. Ma non avendo raggiunto l’accordo il relatore aveva proposto il ritiro dell’emendamento, che però non è stato accettato dalla commissione Bilancio. L’Italia dei Valori, al momento del voto, ha annunciato il voto contrario, e il governo ha rimesso il parere all’assemblea.

Maggioranza in frantumi
Tra i banchi della maggioranza, a votare contro l’emendamento che prevedeva la soppressione della società Stretto di Messina anche Roberto Barbieri (Costituente socialista) che aveva annunciato il proprio voto contrario nel caso in cui l’Aula avesse bocciato la sua proposta di voto separato sull’emendamento, proposta che non è stata accolta. Si sono astenuti Lamberto Dini, il diniano Natale D’Amico e il senatore a vita Emilio Colombo. Per ricordare al Senato astensione è voto contrario.


Perchè per non pagare la penale di 300 milioni di euro al general contractor hanno motivato che il ponte non si fa "per ora" perchè mancano i finanziamenti.
Qualora venga sciolta la società, significherebbe dire che il ponte non verrebbe proprio fatto e si dovrebbe pagare la penale.
Non è molto chiara la situazione nè se dopo una certa scadenza la penale non va più pagata.

_________________
http://www.studentville.it


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 01, 2008 3:21 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo

Iscritto il: ven ago 13, 2004 2:39 am
Messaggi: 4247
La Calcestruzzi s.p.a. puntava allo stretto
Il ponte nel mirino della società

La Calcestruzzi spa in previsione della realizzazione del ponte sullo Stretto aveva aperto a Messina uno stabilimento. Secondo quanto emerge dalle indagini, la societa’ di Bergamo era sicura che avrebbe fornito il calcestruzzo all’impresa chiamata a realizzare il ponte. Il particolare emerge dall’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Caltanissetta che ieri ha portato all’arresto dell’amministratore delegato della societa’ bergamasca, Mario Colombini. Il dichiarante Salvatore Paterna, ex dipendente dell’azienda, arrestato e condannato per mafia nei mesi scorsi, ha dichiarato ai pm che: ’’La Calcestruzzi Spa apri’ l’impianto di Messina in previsione della costruzione del ponte sulla stretto; del resto Impregilo ex Girola spa ha sempre lavorato con la Calcestruzzi’’. Paterna ha fatto capire agli inquirenti che la Calcestruzzi voleva mettere le mani sull’affare miliardario. (ANSA)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven feb 08, 2008 4:12 am 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo

Iscritto il: ven ago 13, 2004 2:39 am
Messaggi: 4247
Siccome qui si tratta di mangiare (soldi) e io sono sveglio perchè il mal di denti mi sta consumando... http://ec.europa.eu/ten/transport/revis ... art2_3.pdf


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab mag 10, 2008 3:32 am 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo

Iscritto il: ven ago 13, 2004 2:39 am
Messaggi: 4247
http://www.youtube.com/watch?v=oApdTXx9AUw e non nni l'avemu a scuddari chi u ponti non s'avi a fari!


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 129 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it