Leggi argomento - IMPORTANTE! Manifestazione 9 Novembre 2008

Oggi è dom nov 19, 2017 4:18 pm

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: IMPORTANTE! Manifestazione 9 Novembre 2008
MessaggioInviato: dom nov 02, 2008 5:07 pm 
Non connesso
Associata
Associata
Avatar utente

Iscritto il: mar gen 11, 2005 4:53 pm
Messaggi: 88
Località: Locri,Rende(Cs)
Ciao a tutti ragazzi!
Vi giro una proposta che ho ricevuto via email, a me sembra un'idea molto bella e molto seria, e ho pensato che, se siete d'accordo, si potrebbe partecipare come associazione.
Che ne pensate?

Ecco il testo dell'email:

Indirizzato a tutti coloro che pensano che l’unica maniera per scardinare la violenza sia non assecondarla.


“Ci sono cose per cui sono disposto a morire, ma non ce ne è nessuna per cui sarei disposto ad uccidere.” (Mahatma Gandhi)


PREMESSA

Il 9 novembre, la città di Reggio Calabria e molte altre in Italia, saranno teatro di iniziative ed eventi atti a ricordare il 90° anniversario della fine della prima guerra mondiale “L'elemento innovativo, rispetto alle tradizionali celebrazioni degli anni precedenti, incentrate sulla apertura delle caserme alle visite dei cittadini (che pure permangono), consiste nella volontà di portare, nel cuore delle principali città d'Italia, la presenza degli uomini e delle donne delle Forze Armate, la testimonianza del loro alto addestramento, la memoria della Vittoria che consacrò l'Unità d'Italia e il ricordo di chi si immolò per la Patria.”(Lettera del Ministro Ignazio La Russa)

Purtroppo chi abita in questo paese non è famoso per l’arguzia o per il porsi delle domande e VERIFICARE se effettivamente quel che viene raccontato corrisponde a tutto l’insieme di testimonianze o solo di una parte.
Alla luce di ciò, l’iniziativa, che si fa portavoce di una pagina tragica della storia del nostro paese, potrebbe diventare una occasione per riflettere su argomenti paralleli a quelli citati dal ministro, ponendo il punto non sulla efficacia e sul dispiegamento delle nostre unità belliche, ma fornendo informazioni ulteriori e spunti di confronto su tematiche come le violazioni sistematiche dei diritti umani basilari, sulle invasioni illegittime da parte degli eserciti in stati sovrani, sulle conseguenze devastanti dell’uso delle armi e della violenza, su raccontare la storia non solo dei vincitori ma anche dei vinti.
Troppe volte ci si dimentica di tutte quelle persone che non fanno ritorno a casa e che diventano solo un numero anonimo nei libri di storia o nei quotidiani, una cifra senza occhi, ne odore, ne memoria.
Ci si dimentica troppo spesso delle motivazioni e dei meccanismi per i quali molti nostri fratelli e sorelle sono effettivamente scomparsi.

PROPOSTA

Organizzare una manifestazione parallela a quella ufficiale atta a sensibilizzare l’opinione pubblica, denunciando le infrazioni dei diritti basilari dell’uomo che gli eserciti e gli stati attuano sistematicamente. Mettere a conoscenza non solo la storia dei vincitori ma anche e soprattutto quella dei vinti.

MODALITA’

L’immagine di base che muove questo ipotetico corteo (o processione) è quella che siano proprio le vittime della guerra a sfilare. Siano loro soldati o civili.
Coloro che non possono più parlare perché deceduti per una guerra ingiustificata ed ingiustificabile.
Sono i morti che si mischiano silenziosamente alla folla portando la loro testimonianza attraverso la semplice presenza ed azioni legate alla loro vita precedente o a quello che rappresentano (morti per una mina a frammentazione; soldati e civili deceduti per contaminazione radioattiva; malati; donne violentate; mutilati; fucilati senza processo; bambini; anziani; ecc ecc).

Il corteo è assolutamente silenzioso, e le uniche forme di interazione ammesse sono attraverso lettere, azioni sceniche non invasive, scritte con i gessetti o altre forme che non deturpino l’ambiente circostante o ledano la persona fisica o morale di terzi.

Tutte le attività prima di essere messe in pratica DEVONO essere proposte, coordinate e vagliate da un collettivo aderente alla iniziativa.

Tutti i partecipanti sono liberi cittadini senza nessuna colorazione partitica.

E’ oltremodo importante che non esca mai il concetto di “contro” qualcosa o qualcuno, perché è il primo meccanismo per scatenare violenza ponendosi in uno stato di fazione, di totale chiusura nei confronti di chi non ha i mezzi per conoscere e valutare.
Non è una “contromanifestazione” o un azione “contro”l’esercito. Questo deve essere chiaro. Ma è una proposta di riflessione per una visione alternativa.

“Dato che non penseremo mai nello stesso modo e vedremo la verità per frammenti e da diversi angoli di visuale, la regola d'oro della nostra condotta è la tolleranza reciproca. La coscienza non è la stessa per tutti. Quindi, mentre essa rappresenta una buona guida per la condotta individuale, l'imposizione di questa condotta a tutti sarebbe un'insopportabile interferenza nella libertà di coscienza di ognuno.” (da “ Antiche come le montagne” Mahatma Gandhi)

ORGANIZZAZIONE

E molto importante coordinarsi in fretta ed in maniera efficace.
In virtù di ciò è basilare organizzare una riunione in un luogo che non sia legato a nessuna connotazione partitica per evitare di creare confusione.
Il primo appuntamento operativo è fissato per Martedì 4 Novembre alle ore 14.30 presso l’arena dello stretto di Reggio Calabria.

Sperando e confidando in una buona partecipazione, è di vitale importanza che ognuno porti il proprio contributo attraverso la propria esperienza personale, professionale e fisica.

Per la buona riuscita del progetto è importante al più presto reperire:

• Testimonianze dirette delle vittime di guerre, siano esse di soldati o civili
• Documenti ufficiali o comunque attendibili delle varie violazioni in atto da parte di governi ed eserciti
• Documenti storici delle guerre precedenti
• Informazioni sui margini legali sulle modalità di azione di manifestazioni del genere affinchè non si rischi di creare disordini inutili o conseguenze legali per i partecipanti.
• Conoscere l’esatto programma logistico locale (RC) della manifestazione nazionale promossa dal ministro per la giornata del 9 novembre
• Costumi scenici (che siano civili o militari o che comunque evochino o suggeriscano l’immagine di questi ultimi)
• Persone con spiccate attitudini artistiche per le attività di messa a punto dei costumi e delle azioni sceniche
• Truccatori (preferibilmente cinematografici o comunque con una buona esperienza)
• Eventualmente si potrebbe pensare anche ad una piccola banda musicale che si confonderà tra gli altri “testimoni silenti”

E’ naturale che si cerchi il materiale prima a costo zero, in caso contrario durante la riunione si valuteranno modi e strategie per l’acquisto dei materiali mancanti (gessetti, trucchi scenici ecc ecc.)



COINVOLGIMENTO
Tentate di distribuire il materiale e di coinvolgere persone che sentite possano essere seriamente coinvolte all’interno del progetto. Magari anche attraverso organizzazioni non governative, associazioni culturali, sociali (esempio le associazioni per le vittime della guerra) ecc ecc, o comunque chi si può riconoscere in modalità ed azioni del genere.

Cerchiamo di creare un gruppo di persone altamente motivate, in maniera da procedere spediti, visto i tempi ristretti.


Per ulteriori informazioni e proposte potete contattarmi ai seguenti indirizzi:

nuvolalontana@yahoo.it (e-mail)
zefhir@hotmail.it (MSN)

_________________
"... voglio tuffarmi un pò
in quel di buono che ho
e asciugarmi i pensieri
da quei troppi levrieri
che mi rincorrono"


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it