Leggi argomento - Ridimensionamento treni?

Oggi è dom nov 19, 2017 4:03 pm

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Ridimensionamento treni?
MessaggioInviato: ven set 04, 2009 10:15 am 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo

Iscritto il: ven ago 13, 2004 2:39 am
Messaggi: 4247
dal sito www.catanzaroinforma.it


La Segreteria Generale Calabria Fast-Confsal manifesta il proprio disaccordo in merito al nuovo progetto di riorganizzazione che, lo scorso 29 Luglio, la Divisione Passeggeri Nazionale/Internazionale di Trenitalia ha presentato ai sindacati, e che dovrebbe partire dal prossimo settembre per andare a regime con il cambio orario di Dicembre 2009. Tale riorganizzazione comporterebbe la suddivisione della Divisione Passeggeri (che si occupa dei treni a media e lunga percorrenza) in ben quattro ''linee di prodotto': Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca e Servizi di base, che si aggiungeranno alle già esistenti Divisione Passeggeri Regionale (che si occupa dei treni per il trasporto locale) e della Divisione Cargo (che movimenta le merci lungo tutto il territorio nazionale). Questo ulteriore processo di divisionalizzazione - analogamente a quelli già portati avanti negli scorsi anni - avrà, come conseguenze inevitabili: - l'incremento dei costi del lavoro (i servizi verrebbero coperti solo con uomini e mezzi della stessa divisione); - un aumento del numero dei dirigenti e dei quadri aziendali (e relativi costi); - un'estrema ''complicazione' dell'offerta commerciale (i viaggiatori dovranno districarsi fra condizioni di viaggio e tariffe diverse per ciascuna tipologia di treno).

Piuttosto di ottimizzare la gestione dell'esercizio, ai fini della diminuzione dei costi per l'espletamento del servizio, si vorrebbe portare avanti un percorso illogico di spacchettamento dell'azienda in più rami. Ci auguriamo che tali scelte non siano propedeutiche alla cessione a privati dei collegamenti più remunerativi, in occasione della ormai imminente liberalizzazione del mercato, secondo l'ormai noto paradigma che prevede l'affidamento dei servizi ''in attivo' alle grandi imprese, e di quelli ''in perdita' allo Stato (e quindi ai cittadini- contribuenti). C'è da aggiungere, infine, che lo stesso progetto d'esercizio presentato a Roma, prevederebbe la limitazione dei servizi Frecciargento a Lamezia Terme (eliminando le fermate di Villa San Giovanni e di Reggio Calabria), e la soppressione dei servizi di base (Intercity, Treni notte) su tutta la linea Jonica (da Taranto a Reggio Calabria) e verso la Sicilia.

Il Sud d'Italia uscirebbe seriamente penalizzato da tale disegno. Invece di integrare le regioni del Meridione con il resto della penisola, favorendo lo scambio di merci e di persone, di idee, di esperienze, contribuendo al rafforzamento del concetto stesso di Nazione, si isolano di fatto la parte di Calabria più povera (la costa Jonica) e la Sicilia, impedendo ai loro abitanti di raggiungere agevolmente il resto delle regioni. Senza contare l'inevitabile danno socio-economico che ne conseguirebbe a causa della riduzione dei posti di lavoro nel settore Fs e nel suo indotto. Le città di Catanzaro (capoluogo regionale) e Crotone verrebbero servite esclusivamente da treni locali, e perderebbero tutti i collegamenti a lunga percorrenza verso il Nord. Ci auguriamo che questo Paese sappia indirizzare le proprie politiche verso scelte più razionali, che mirino a soddisfare gli interessi della collettività ed a salvaguardare il benessere dei bilanci pubblici, evitando di mettersi nelle mani di un liberalismo selvaggio.

Non rimarremo insensibili dinnanzi al lento smantellamento, pezzo dopo pezzo, di una gloriosa azienda di trasporto come le Fs, e della sua dismissione dal Sud d'Italia. La nostra Segreteria Nazionale ha già rigettato il progetto illustrato.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ridimensionamento treni?
MessaggioInviato: sab set 05, 2009 11:17 am 
Non connesso
Fondatore Associazione
Avatar utente

Iscritto il: mar ago 10, 2004 2:27 am
Messaggi: 2595
Località: Reggio, Locri, Cosenza e a volte Roma, ma sempi supa a nu trenu!
Il documento originale è questo.

Per quanto riguarda la lunga percorrenza (servizi base) la sicilia non appare proprio, la jonica è tratteggiata. Ma non c'è scritto cosa significhi il tratteggio...può anche significare "servizio effettuato con "antenne" o linea secondaria. Tante volte la politica locale s'è mossa con la delicatezza di un elefante in un negozio di cristalli peggiorando le cose.

Ad esempio qualche anno fa non tenendo conto del cambio orario invernale hanno visto che non risultavano treni per natale (a settembre) e hanno gridato alla soppressione totale di tutti i treni in jonica (in quel periodo vengono caricati in orario solo gli eurostar, gli altri treni dopo). Per cui per settimane s'è sparsa la voce che non ci sarebbero stati treni per natale e chissà quanti hanno organizzato in altro modo il viaggio. E poi quando i treni invece passavano "ah ma li hanno rimessi??".

Però questa volta è un sindacato a lanciare l'allarme...e solitamente qualcosa in piu' la sanno..

Comunque ecco il documento originale:
http://www.fastferrovie.it/docimmagini/ ... a_doc=5293


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ridimensionamento treni?
MessaggioInviato: sab set 05, 2009 11:20 am 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo

Iscritto il: ven ago 13, 2004 2:39 am
Messaggi: 4247
io ritengo che qualunque misura che vada a togliere anche 1 solo treno di collegamento tra sicilia e calabria col nord sia assurdo.

Perchè se parli di aiuto e sviluppo allora questi 2 concetti passano dai trasporti.

Inoltre anche questa cosa sta per passare sotto silenzio dato che su internet si trova pochissima roba e in televisione meno che zero.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ridimensionamento treni?
MessaggioInviato: sab set 05, 2009 12:51 pm 
Non connesso
Vici-Presidenti
Vici-Presidenti
Avatar utente

Iscritto il: lun set 06, 2004 4:13 pm
Messaggi: 2380
Località: Moschetta di Locri RC
Forse la linea tratteggiata è la linea lungo la quale occorre tagliare... come nei documenti... tagliare lungo la linea tratteggiata...

_________________


Il mondo si cambia 10 minuti al giorno. 6 miliardi di persone, gli abitanti del globo terracqueo, che dedicano a questo scopo giustappunto 10 minuti al giorno, dal 1 gennaio al 31 dicembre sommano un monte orario di 365 miliardi di ore all'anno.



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ridimensionamento treni?
MessaggioInviato: mer ott 28, 2009 6:05 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo

Iscritto il: ven ago 13, 2004 2:39 am
Messaggi: 4247
fonte www.repubblica.it


in neretto la parte inerente alla calabria


Le nuove offerte di Trenitalia, che diventa competitiva
anche sul Roma-Torino e sul Roma-Bari
Trenitalia, aumentano le "Frecce"
"Attenzione al nordest e ai pendolari"
di VINCENZO FOTI

Trenitalia, aumentano le "Frecce" "Attenzione al nordest e ai pendolari"

ROMA - Roma-Milano in tre ore, Milano-Napoli e Torino-Roma in 4 ore e 10 minuti, Bologna-Firenze in 37 minuti. Il prossimo 13 dicembre parte il nuovo orario ferroviario 2010 di Trenitalia, che inaugura il sistema delle Frecce (Rossa e Argento) aumentando frequenza e velocità e qualità nei collegamenti. Ad annunciarlo è l'amministratore delegato di Fs Mauro Moretti.

Con l'inagurazione della nuova offerta commerciale, la flotta degli Etr 500 Frecciarossa tra Roma e Milano arriverà a 72 treni. Di questi, 28 Eurostar AV permetteranno di unire la Capitale al cuore finanziario dell'Italia in 2 ore e 59 minuti senza fermate intermedie, grazie all'apertura della nuova linea Bologna-Firenze. Il tratto, che si sviluppa quasi del tutto in galleria per 79 chilometri, consente velocità di esercizio sull'ordine dei 300 all'ora.

Nelle fasce di maggior traffico ci sarà un Frecciarossa in partenza ogni 15 minuti, con orari contemporanei nelle due stazioni di Roma Termini e Milano Centrale e facili da memorizzare (partenze ai minuti 00, 15 e 30). Le ultime corse utili sono fissate per le 21.
Tra Milano e Napoli i Frecciarossa saranno 36 al giorno. I tempi di percorrenza variano da 4 ore e 10 senza fermate intermedie a 4 ore e 25 con un'unica fermata a Roma, 4 e 55 con fermate a Bologna Centrale, Firenze Santa Maria Novella e Roma Termini. Gli Etr 500 impiegheranno 4 ore e 10 anche da Roma a Torino, mentre sulla Bologna-Firenze si uniranno agli Etr 600 Frecciargento per coprire il percorso in soli 37 minuti con 70 treni al giorno. Infine, scenderà a un'ora e 10 il collegamento tra Roma e Napoli, con l'apertura del tratto ferroviario di penetrazione urbana Gricignano-Napoli.

Buona l'attenzione a Nord-Est, con quattro Frecciargento tra Roma e Venezia da 3 ore e 15 e sei tra Roma e Verona da tre ore esatte, di cui due prolungati su Brescia. Le destinazioni di Venezia e Verona assicureranno il proseguimento su treni coincidenti rispettivamente verso le direttrici Udine-Trieste e Trento-Bolzano.

Novità anche per il Sud Italia, dove dal 13 dicembre partiranno due Eurostar Fast Roma-Bari da 3 ore e 59 minuti, mentre il Frecciargento raddoppierà le sue corse Fast verso la Calabria: passeranno da due a quattro, infatti, gli Etr tra Roma e Lamezia Terme, di cui uno con proseguimento su Reggio. Sul paventato taglio dei treni notturni verso Calabria e Sicilia, Moretti parla di "un contratto che si sta facendo con lo Stato e che mantiene sostanzialmente i treni che ci sono".

I prezzi del nuovo programma Alta Velocità, riferiti alle tariffe base di seconda classe, variano da 57 a 98 euro a persona, ma Trenitalia ha messo in campo una notevole serie di offerte e promozioni a seconda dell'anticipo con cui si prenota, oltre al blocco dei prezzi in prima classe e alla tariffa fissa di 48 euro in seconda fino al 28 febbraio.

Per quanto riguarda i pendolari, Moretti conferma quanto comunicato a settembre, cioè lo stanziamento di due miliardi di euro per l'acquisto di nuovi treni. "Le gare sono già partite - afferma il numero uno di Fs - alcune sono già state attivate. Abbiamo in agenda 100 locomotive per il trasporto locale, più un'opzione da 150. Sono anche partite le gare per le carrozze a due piani, e aspettiamo le offerte per la seconda metà di novembre".

Il completamento di tutto il sistema Alta Velocità Torino-Milano-Roma, aumentando la capacità concorrenziale del treno nei confronti dell'aereo, farà pendere ancor di più la bilancia ecologica a favore delle ferrovie. Nel 2008, grazie al trasferimento di quote di mercato dalla strada alla rotaia, nell'aria sono state riversate 27 mila tonnellate in meno di anidride carbonica. L'anno scorso, ogni giorno, 100 mila pendolari in più rispetto al 2007 hanno scelto di spostarsi con i treni locali: il che significa l'equivalente di 65 mila viaggi al giorno in auto. Sul fronte del risparmio energetico, il treno consuma il 91% in meno dell'aereo, il 77% in meno dei camion e il 68% in meno dell'auto; abbattendo in misura drastica i valori delle polveri sottili, incide solo in minima parte sul riscaldamento del pianeta. Tutti questi dati, dal 13 dicembre, saranno evidenziati - oltre a quelli di viaggio - sui biglietti ferroviari, come anticipato da Repubblica: ogni passeggero saprà con esattezza quante emissioni in CO2 avrà risparmiato all'ambiente scegliendo il treno. L'energia risparmiata sarà poi convertita in punti verdi, con premi in biglietti gratuiti, sconti e cambi di classe.

Gli annunci di Moretti non piaccioni ai consumatori. "Si chieda ai pendolari se per loro la situazione è migliorata" afferma Lorenzo Miozzi, presidente del Movimento Consumatori. La netta impressione è che si vada avanti solo per una strada, ignorando i disservizi che quotidianamente devono subire le persone che viaggiano in treno. "Ogni giorno - spiega Miozzi - riceviamo segnalazioni dai cittadini di ritardi, di vetture affollate e sporche, di bagni impraticabili o non funzionanti".


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it