Leggi argomento - E allora chi lo pensava non aveva torto sull'Iraq

Oggi è ven nov 24, 2017 7:36 am

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: E allora chi lo pensava non aveva torto sull'Iraq
MessaggioInviato: gio lug 05, 2007 10:29 am 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo

Iscritto il: ven ago 13, 2004 2:39 am
Messaggi: 4247
Australia: "In Iraq anche per petrolio"
Il primo ministro australiano John Howard dovrebbe comunque escludere un imminente ritiro delle truppe australiane dall’Iraq


Il ministro della Difesa, Brendan Nelson, ha ammesso che il greggio «è stato un fattore determinante nella scelta di contribuire alla guerra»
In attesa del discorso del primo ministro australiano John Howard, che dovrebbe escludere un imminente ritiro delle truppe australiane dall’Iraq, il ministro della Difesa, Brendan Nelson, ha ammesso che il petrolio «è stato un fattore determinante nella scelta di contribuire alla guerra», considerando come «cruciale» la stabilità e la «sicurezza energetica» nel Medio Oriente. Lo si apprende dal quotidiano The Australian.

«L’intero Medio Oriente è un fornitore di energia fondamentale per il mondo intero - ha detto il Ministro - e proteggere le risorse energetiche è una delle priorità per le nostre truppe». Nelson ha affermato che l’obiettivo della permanenza australiana in Iraq è di prevenire le violenze tra sciiti e sunniti e di portare la stabilità nella regione. «Lasceremo l’Iraq soltanto quando la situazione si sarà normalizzata», ha concluso il Ministro.

I laburisti australiani: «Pensiamo a sconfiggere il terrorismo nel nostro paese, non in Medioriente»
L’Australia dovrebbe combattere il terrorismo «nel proprio cortile, piuttosto che in Medio Oriente». È l’opinione di Robert McClelland, portavoce degli Affari esteri dell’opposizione laburista. Opposizione che «ha supportato il coinvolgimento australiano in Iraq, ma che crede che le nostre risorse potrebbero essere sfruttate meglio in casa», ha detto McClelland alla radio pubblica Abc.

«È nella nostra regione che possiamo contribuire nel modo migliore alla lotta al terrorismo internazionale», ha proseguito il portavoce laburista. Riferendosi all’ammissione del ministro della Difesa («il petrolio è stato un fattore determinante nella scelta di partecipare alla guerra»), McClelland ha affermato: «Hanno avuto bisogno di 4 anni per ammetterlo».


fonte lastampa.it


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it