Leggi argomento - IO DICO NO AL NUCLEARE E NON PERCHE' SONO EMOZIONATO!

Oggi è gio nov 23, 2017 9:16 am

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: IO DICO NO AL NUCLEARE E NON PERCHE' SONO EMOZIONATO!
MessaggioInviato: gio mar 17, 2011 5:11 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo

Iscritto il: ven ago 13, 2004 2:39 am
Messaggi: 4247
Dunque passata l'onda emotiva dei fatti giapponesi, è ora di riflettere. La molla per questo topic mi è venuta qualche giorno fa, quando alla trasmissione Matrix, c'era Tozzi (rinomato geologo) e una serie di personaggi che dibattevano, durante il dibattimento, Tozzi parlava dei rischi GEOLOGICI per cui il nucleare si dovrebbe evitare specie in Italia e ha anche detto come l'energia nucleare per realizzarla costi e non poco.
Il dibattito prosegue e un economista con una barba bianca (non ricordo il nome), dice a Tozzi: "Lei faccia il geologo e lasci agli economisti il lavoro degli economisti". Ecco questa frase mi ha fatto partire la "brocca", poichè la Geologia è scienza e anche abbastanza affidabile, l'economia no anzi se così fosse saremmo davvero in un mare di guai e un po di questi soloni dovrebbero buttarsi a mare. Ora io non sono ne economista e ne geologo, ma a naso mi fido di più delle teorie di un geologo e ho provato leggiucchiando qui e li a farmi la mia opinione.

Intanto già ho letto sul nucleare una serie di cose abbastanza strane:1) Noi faremo centrali nucleari pronte tra chissà quanti anni che già oggi sono superate. In Finlandia una nuova centrale fantascientifica che doveva essere pronta nel 2009 è ancora a "pedi i piru", non esistono depositi definitivi per le scorie e anzi alcuni depositi provvisori sono a rischio disastro, tutto il mondo già prima dei fatti nipponici si stava interrogando se continuare con l'atomo, si dice che le centrali siano sicure (Ad esempio in Giappone è stato il maremoto e non il terremoto a fare danno) ma l'incidente può sempre capitare, poi magari c'è anche chi dice che l'Italia ne è circondata e compra energia fatta tramite fusione, però se mi consentite l'Italia è indietro e non poco e dunque si potrebbe provare a investire in altro modo.

Una centrale nucleare mediamente "vive" 30 anni e se forse nei 30 anni di vita produce più energia di un parco eolico ad esempio, immaginando che l'eolico duri di più e abbia costi di gestione minori, probabilmente la convenienza dell'atomo va a farsi benedire. in questo periodo limitatissimo di vita per il costo di una centrale nucleare c'è bisogno di un fottio d'acqua per raffreddare il nocciolo (allora tanto vale fare idroelettrica o no?) senza contare che una centrale nucleare produce scorie immonde. Aggiungo che viste le tante cose strane che succedono nell'Italietta che oggi fa 150 anni, il Nuclerare non mi sembra la migliore delle energie possibili, basti pensare al Vajont, (dove tutto era fatto bene infatti la diga tenne ed è ancora li), ma per caricare troppa acqua per aumentare i profitti tutti sappiamo come è andata. Per quanto riguarda le scorie, vorrei ricordare che non sappiamo come smaltire le bucce d'arancia o le siringhe degli ospedali e vogliamo smaltire scorie di uranio e plutonio? Chiosa finale su una questione abbastanza importante: TUTTE le centrali nucleari del mondo, vengono fatte calcolando un margine di rischio, tale margine chiaramente può essere abbassato il più possibile ma il rischio 0 non esiste, questo significa che l'incidente è possibile, è pensato e dei problemi dopo chi se ne frega no? Alla luce di tutto ciò io dico in un paese come l'Italia il nucleare serve? Noi siamo uno staterello da 60 mln scarse di persone, e soprattutto siamo in uno stato molto "vario e variegato". Abbiamo intanto un sacco di sole, basterebbe il sole di un giorno in Sicilia per dare l'energia di un anno, abbiamo zone molto ventose, abbiamo un sacco d'acqua e abbiamo un sacco di immondizia. Quindi basterebbe 1) Investire al meglio nel solare, creando parchi appositi in aree di terreno completamente dismesse, piuttosto che incentivare ad avere tutti un bel pannello sul nostro tetto. Basterebbe fare uno studio di belle aree ventose in cui è possibile trarre al meglio energia eolica. Basterebbe localizzare qualche bel fiume lago o quel che si vuole per piazzarci due belle turbine che con l'acqua che gli si muove addosso genererebbero un po di energia (in prov. di Cosenza ne abbiamo una mentre in provincia di Catanzaro vogliono piazzarci quella atomica). Basterebbe smetterla di fare discariche e inceneritori e fare termovalorizzatori che non ammazzano terreni e praticamente fanno sparire le bucce d'arancia che in Italia NON SAPPIAMO SMALTIRE (altro che plutonio!), perchè dalla munnezza si può produrre energia. Se aggiungessimo a questo piccole misure quali: non teniamo la tv in standby, carichiamo il cellulare solo quando si sta davvero scaricando ed evitare altri sprechi simili (tipo luce accesa anche di giorno) ecco che l'atomo se ne potrebbe tornare in soffitta, non avremmo eccessi di consumi, non avremmo scorie da gestire e soprattutto non si dovrebbero calcolare margini di rischio. L'Italia la sua scelta l'aveva fatta circa 25 anni fa, poi probabilmente gli affaristi che ci governano magari hanno stretto anche patti con la Francia (all'avanguardia nell'atomo), che possiede un bel po del nostro debito e dunque decidiamo di tornare indietro soprattutto quando stati come Usa e Germania tanto per fare 2 nomi rivedono le loro teorie. A giugno si rivoterà sul nucleare e in Calabria il rischio di trovarci questa merda ce l'avremo, conseguentemente io consiglio a tutti di farsi la propria idea e invito tutti a dire NO a questo scempio, perchè la natura ci ha già dato tutto quello che ci serve e la fusione nucleare è tutto meno che naturale.

LINK:

MAPPE SULLA LOCALIZZAZIONE CENTRALI IN ITALIA: http://www.greenpeace.org/italy/Global/ ... cleari.pdf

http://it.wikipedia.org/wiki/Centrale_elettronucleare (pagina sulle centrali nucleari su wikipedia)

http://sistemielettorali.wordpress.com/ ... mo-dacqua/ oppure http://www.alternativamente.info/index2 ... f=1&id=127 (consumo d'acqua per una centrale)

http://it.wikipedia.org/wiki/Disastro_del_Vajont (pagina sulla tragedia della diga del Vajont)

http://www.ecoage.it/energia-nucleare-costi.htm (Costi del nucleare)

http://www.solareeolico.it/



http://www.ecceterra.org/doc/corriere.b ... 4ott05.pdf (qualcosa sui termovalorizzatori)

Altri:
http://it.wikipedia.org/wiki/Energia_mareomotrice

http://it.wikipedia.org/wiki/Impianto_fotovoltaico

http://it.wikipedia.org/wiki/Centrale_solare

http://it.wikipedia.org/wiki/Centrale_eolica

http://it.wikipedia.org/wiki/Centrale_geotermoelettrica


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IO DICO NO AL NUCLEARE E NON PERCHE' SONO EMOZIONATO!
MessaggioInviato: gio mar 17, 2011 5:17 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo

Iscritto il: ven ago 13, 2004 2:39 am
Messaggi: 4247
http://www.ecoblog.it/post/12281/nuclea ... o#continua


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IO DICO NO AL NUCLEARE E NON PERCHE' SONO EMOZIONATO!
MessaggioInviato: gio mar 17, 2011 8:55 pm 
Non connesso
Vici-Presidenti
Vici-Presidenti
Avatar utente

Iscritto il: lun set 06, 2004 4:13 pm
Messaggi: 2380
Località: Moschetta di Locri RC
Fidati quell'economista o non era un'economista o era prezzolato, perché anche un bambino capirebbe che il costo finanziario sebbene sia altissimo è nulla rispetto al costo ambientale che ci potremmo imbarcare. E pensare che con gli stessi soldi potremmo mettere un pannello solare su ogni tetto.

Ma sai qual'è il vero "vantaggio" del nucleare? Le applicazioni militari. Ecco allora che quell'economista sapeva bene a cosa si riferiva ovvero agli "indubbi vantaggi" di possedere un armamento nucleare che è ben poca cosa rispetto ad un poco di acqua "sporca" e qualche scoria!!!

Sono ironico. E l'economista prezzolato.

Immagine

_________________


Il mondo si cambia 10 minuti al giorno. 6 miliardi di persone, gli abitanti del globo terracqueo, che dedicano a questo scopo giustappunto 10 minuti al giorno, dal 1 gennaio al 31 dicembre sommano un monte orario di 365 miliardi di ore all'anno.



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IO DICO NO AL NUCLEARE E NON PERCHE' SONO EMOZIONATO!
MessaggioInviato: gio mar 17, 2011 9:14 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo

Iscritto il: ven ago 13, 2004 2:39 am
Messaggi: 4247
Certi economisti, meriterebbero solo randellate in faccia, sia se prezzolati, che se faziosi che se convinti. Sulla pelle della gente non può esistere calcolo economico. Aggiungo e lo diro' fino a vomitare che in questi casi va tenuto sempre conto l'ambiente e quanto si farà non quanto di dannoso è stato già fatto e dunque si può reiterare (vedi centrali vicine, piuttosto che centrali a carbone -nettamente peggiori forse del nuclerare).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IO DICO NO AL NUCLEARE E NON PERCHE' SONO EMOZIONATO!
MessaggioInviato: gio mar 17, 2011 10:10 pm 
Non connesso
Vici-Presidenti
Vici-Presidenti
Avatar utente

Iscritto il: lun set 06, 2004 4:13 pm
Messaggi: 2380
Località: Moschetta di Locri RC
Pannelli solari su ogni tetto, e se proprio vogliamo armi nucleari compriamole.

_________________


Il mondo si cambia 10 minuti al giorno. 6 miliardi di persone, gli abitanti del globo terracqueo, che dedicano a questo scopo giustappunto 10 minuti al giorno, dal 1 gennaio al 31 dicembre sommano un monte orario di 365 miliardi di ore all'anno.



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IO DICO NO AL NUCLEARE E NON PERCHE' SONO EMOZIONATO!
MessaggioInviato: ven mar 18, 2011 1:18 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo
Avatar utente

Iscritto il: lun ott 11, 2004 7:32 pm
Messaggi: 367
Località: Locri-Cosenza
Pannelli solari su ogni tetto, e se proprio vogliamo fare la guerra usiamo gli specchi ustori di Archimede, vanno anche quelli ad energia solare :p

_________________


L'interminabile tempo mi adopera come un fruscio. [Dolina notturna, Ungaretti]



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IO DICO NO AL NUCLEARE E NON PERCHE' SONO EMOZIONATO!
MessaggioInviato: ven mar 18, 2011 3:39 pm 
Non connesso
Vici-Presidenti
Vici-Presidenti
Avatar utente

Iscritto il: lun set 06, 2004 4:13 pm
Messaggi: 2380
Località: Moschetta di Locri RC
Si sono già stati determinanti in passato. :D

Non sono a favore di alcuna arma, ma apprezzerei un po' di onestà, anche se so che sono un utopista anche solo a pensarlo.

_________________


Il mondo si cambia 10 minuti al giorno. 6 miliardi di persone, gli abitanti del globo terracqueo, che dedicano a questo scopo giustappunto 10 minuti al giorno, dal 1 gennaio al 31 dicembre sommano un monte orario di 365 miliardi di ore all'anno.



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IO DICO NO AL NUCLEARE E NON PERCHE' SONO EMOZIONATO!
MessaggioInviato: ven mar 18, 2011 5:35 pm 
Non connesso
Vici-Presidenti
Vici-Presidenti
Avatar utente

Iscritto il: lun set 06, 2004 4:13 pm
Messaggi: 2380
Località: Moschetta di Locri RC
Facciamo un manifesto* che i miei eredi non abbiano a dire che io ho voluto l'atomo! eheheh



*Un manifesto è una dichiarazione pubblica (in genere espressa in forma di opera letteraria o lettera aperta) che definisce ed espone i principi e gli obiettivi di un movimento o di una corrente politica, religiosa o artistica e di coloro che decidono di aderirvi.

_________________


Il mondo si cambia 10 minuti al giorno. 6 miliardi di persone, gli abitanti del globo terracqueo, che dedicano a questo scopo giustappunto 10 minuti al giorno, dal 1 gennaio al 31 dicembre sommano un monte orario di 365 miliardi di ore all'anno.



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IO DICO NO AL NUCLEARE E NON PERCHE' SONO EMOZIONATO!
MessaggioInviato: ven mar 18, 2011 5:39 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo

Iscritto il: ven ago 13, 2004 2:39 am
Messaggi: 4247
Manu, non credo sia questione di armi. Noi siamo gia' dentro un cartello di alleanza, di mutuo soccorso dove i nostri alleati hanno gia' le armi nucleari
anche in territorio italiano e a silvio e i suoi discepoli posso imputare tutto, ma non credo che abbiano in mente di dichiarare guerra a qualcuno. Credo invece che per toglierci un bel po di debiti con la Francia con cui abbiamo pendenze questa sia stata una strada facile.
Tornando sul tema più "stretto" a me girano assai le scatole, perche' la gente ragiona solo in termini meramente economici sulle bollette, non considera altro, ricordando che nessuno vicino casa le vuole, forse terrorizzati dal fatto che un qualunque Homer Simpson possa essere il responsabile del nocciolo, che al contrario di quanto si pensi FONDE PER CAZZ1 SUOI, il tasto stop puo' essere premuto per spegnere il reattore, interrompere il flusso di energia, ma il nocciolo fonde per cavolini suoi (per la cronaca le vogliono ste centrali in piemonte che ogni volta che piove va in gondola e campania, sulla campania devo dire qualcosa tra vesuvio e terremoti?).
Leggo di gente che addirittura parla di energia "intrasportabile" specie quando si parla del progetto DESERTEC (consiglio a tutti di informarsi su tale progetto), ma questo qualcuno ha mai sentito parlare dei cavi? No perche' senno' oggi la lampadina a casa come si accende? Poi splendida la Prestigiacomo, che come le "più belle storie italiane" dice:"stiamo zitti o perdiamo le elezioni", perche' prima
magari c'era vero dialogo? Quella specie di pubblicita' degli scacchi ( io comunque preferisco buttare per terra una bella anguria piuttosto che un pedone di scoria), in cui il tizio del nucleare aveva l'ultima parola (e sempre per la cronaca giocava con i bianchi, mentre lo scettico era il nero cattivo)
Rimandava a al forum dell'associazione composta da: Alstom Power, Ansaldo Nucleare, Areva, Confindustria, E.ON Italia, EDF, Edison, Enel, Federprogetti, FLAEI-CISL, GDF Suez, SOGIN, StratinvestRu Energy, Techint, Technip, Tecnimont, Terna, UILCEM e Westinghouse, anche qui conviene vedere chi sono questi.
Insomma.... Fiutano l'affare, sanno che nel giro di 30anni il nucleare non servira', guarda caso una centrale dura 30 anni, ci togliamo di mezzo il debito con la Francia, qualcuno si intaschera' la sua parte, probabilmente morira' prima di questi 30 anni, lasciando a me, ad eventuali nostri figli e nipoti i "plutoni' da pelare.

Per il manifesto io concordo, ma qualcosa mi dice che faranno di tutto per boicottare il referendum in cui chiedono di dire Si al NO di 25 anni fa, dunque aspetterei un po.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IO DICO NO AL NUCLEARE E NON PERCHE' SONO EMOZIONATO!
MessaggioInviato: ven mar 18, 2011 6:07 pm 
Non connesso
Vici-Presidenti
Vici-Presidenti
Avatar utente

Iscritto il: lun set 06, 2004 4:13 pm
Messaggi: 2380
Località: Moschetta di Locri RC
Nel primo post di risposta ho parlato di applicazioni militari non di armi. Una delle applicazioni più comuni è senza dubbio l'arma. Cmq i francesi potrebbero avere realmente qualche interesse a venderci il nucleare, ma non credo che sia partita da Pariggi sta fesseria. Quello che non mi piace è che invece di puntare maggiormente sul rinnovabile per evitare dipendenze di qualunque natura con i cugini d'oltralpe decidiamo di fargli un altro bel regalo (dopo Alitalia, visto che se la stanno comprando pezzo pezzo ad un prezzo di saldo invece di vendergliela con tutti i debiti).

Chi potrebbe costringerci a comprare atomi se noi Italiani vogliamo investire sul fotovoltaico????

Prima lo si fa (il manifesto) meglio è, non per convenienza politica (in vista di alcuna elezione) ma perché io il nucleare non lo voglio e basta!

_________________


Il mondo si cambia 10 minuti al giorno. 6 miliardi di persone, gli abitanti del globo terracqueo, che dedicano a questo scopo giustappunto 10 minuti al giorno, dal 1 gennaio al 31 dicembre sommano un monte orario di 365 miliardi di ore all'anno.



Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IO DICO NO AL NUCLEARE E NON PERCHE' SONO EMOZIONATO!
MessaggioInviato: ven mar 18, 2011 6:55 pm 
Non connesso
Membro Direttivo
Membro Direttivo

Iscritto il: ven ago 13, 2004 2:39 am
Messaggi: 4247
Guarda che circa meta' del nostro debito, non lo saldi con la monna lisa, la bellucci, carla bruni, nizza e l'alitalia.
Il punto non e' chi ci obbliga e' che forse siamo "costretti", soprattutto ora che silvio ha sfanculato il rais e magari la Francia reclama. Aggiungo che il nucleare rientra nelle rinnovabili,
Infatti secondo me il concetto dovrebbe essere tra: rinnovabile sicuro e rinnovabile pericoloso. La mettano come vogliono ma l'emissione e' tale sia di nucleare che di carbone, il sole, il vento, l'acqua o il battere le mani non danno lo stesso problema.
Il manifesto puo' essere valido a condizione che si riproponga anche a ridosso della tornata referendaria di giugno che oltre di nucleare e legittimo impedimento parla anche di acqua pubblica. P.s. Sapete che l'election day e' saltato assenze a parte per una cazzata di un radicale?... Mica solo i nuclearisti-affaristi recuperano soldi....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: IO DICO NO AL NUCLEARE E NON PERCHE' SONO EMOZIONATO!
MessaggioInviato: ven mar 18, 2011 9:18 pm 
Non connesso
Vici-Presidenti
Vici-Presidenti
Avatar utente

Iscritto il: lun set 06, 2004 4:13 pm
Messaggi: 2380
Località: Moschetta di Locri RC
esatto proprio perchè siamo "costretti" un politico lungimirante punterbbe sulla sola cosa che è incontrovertibile e che spiazza il nucleare: energia "verde". in ogni caso facciamo oggi il manifesto e andiamo avanti fino al referendum senno non ha senso.

_________________


Il mondo si cambia 10 minuti al giorno. 6 miliardi di persone, gli abitanti del globo terracqueo, che dedicano a questo scopo giustappunto 10 minuti al giorno, dal 1 gennaio al 31 dicembre sommano un monte orario di 365 miliardi di ore all'anno.



Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 12 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it