Caraffa del Bianco

Stemma del Comune di Caraffa del Bianco
Stemma del Comune di Caraffa del Bianco
Informazioni Sintetiche
Informazioni sintetiche relative ad un comune
Numero di abitanti: 
569
Denominazione degli abitanti: 
caraffesi
Altitudine: 
28 metri s.l.m.
Distanza da Locri: 
28 km
Santo patrono: 
Madonna degli Angeli
Data festa patronale: 
prima settimana di agosto
CAP: 
89030
Sindaco: 
Di Giorgio Paolo Giovanni (eletto 2007)
Municipio: 
Piazza Municipio
Guardia Medica: 
0964/956179
Scuole: 
materna, elementare, media inf.
Strutture Sportive: 
campo da tennis, campo di bocce, palestra
Associazioni: 

Pro Loco

Online: 

-

Frazioni: 
-
Confini comunali: 
Africo
Confini comunali: 
Bianco
Confini comunali: 
Ferruzzano
Confini comunali: 
Samo
Confini comunali: 
Sant'Agata del Bianco
Da Visitare: 
Chiesa della Madonna delle Grazie con all’interno una statua marmorea del 1622. Ruderi di una torre aragonese. Palazzo Barletta (1500).
Annotazioni: 
-
Appuntamenti: 

-

Riferimenti Bibliografici: 
Memoria su i luoghi antichi e moderni del circondario: Bianco, Sant'Agata, Caraffa, Casignana, S. Luca, Vincenzo Tedesco, Ed. Brenner (1990)

Caraffa del BiancoL’abitato di Caraffa del Bianco sorse verso la fine del XVII sec. ad opera di alcuni abitanti della vicina Sant’Agata, i quali erano alla ricerca di un luogo dove poter costruire nuove abitazioni. Una di queste famiglie era quella dei Sotira che ricevettero in consegna dal Principe Fabrizio Caraffa di Roccella, il territorio dove potersi insediare. Proprio in onore del Principe, il piccolo borgo prese il nome di Caraffa (dato che quello di “Fabrizia” era stato già assegnato ad un altro comune), con in aggiunta quello di “Del Bianco”, in quanto l’abitato sorgeva all’interno di quel Casale.

Da segnalare la presenza dell’abitazione di Rocco Verduci, uno dei cinque martiri di Gerace.

Mappe Satellitari
Un insieme di Google Maps relative al comune