Mammola

Stemma del Comune di Mammola
Stemma del Comune di Mammola
Informazioni Sintetiche
Informazioni sintetiche relative ad un comune
Numero di abitanti: 
3141
Denominazione degli abitanti: 
mammolesi
Altitudine: 
270 metri s.l.m.
Distanza da Locri: 
22 km
Santo patrono: 
San Nicodemo
Data festa patronale: 
prima domenica di settembre
CAP: 
89045
Sindaco: 
Antonio Longo (eletto 2011)
Municipio: 
via Dante
Guardia Medica: 
0964/414022
Scuole: 
materna, elementare, media
Strutture Sportive: 
campo sportivo comunale, campo da tennis
Associazioni: 

Pro Loco, Amici della Terra, Croce Viola, Coro polifonico “Exultate Deo”, Circolo Arci, Circolo pensionati, Comunità montana della Limina, As Mammola (calcio)

Online: 

Pro Loco

Frazioni: 
-
Confini comunali: 
Agnana Calabra
Confini comunali: 
Canolo
Confini comunali: 
Grotteria
Confini comunali: 
Siderno
Da Visitare: 
Abbazia di San Nicodemo, Laghetto collinare Marzanello, Museo di Santa Barbara, Villaggio Limina
Annotazioni: 
-
Appuntamenti: 

9 agosto – Sagra dello Stocco
11 agosto – festa del volontariato
Agosto / Settembre – festa del buon ritorno e dell’ospitalità

Riferimenti Bibliografici: 
-

Cartina MammolaCentro che sorge ai piedi della Limina è ricco di storia e tradizione. La nascita di Mammola è molto antica e risale al periodo in cui le persone, per sfuggire agli attacchi proveniente dal mare da parte dei turchi, cercarono riparo tra le montagne, individuando una posizione tale da non essere avvistati. Grande importanza poi per lo sviluppo del centro lo ebbero i monaci bizantini grazie ai quali divenne fiorente la coltivazione del baco da seta e la costruzione dei primi mulini ad acqua. Ma la spinta maggiore, soprattutto per quanto riguarda lo sviluppo urbanistico, la diede l’eremita San Nicodemo (diventato successivamente Santo e quindi patrono di Mammola) che iniziò l’edificazione vera e propria del paese, dando così vita a quello che oggi è conosciuto come Mammola. Caratteristiche le sue stradine strette e piccole che finiscono spesso in delle piazzette, e bellissime sono anche le sue chiese. Da visitare la Chiesa Matrice (dell’XI sec.), la chiesa dell’Annunziata (del XVII sec.), l’Abbazia di San Biagio (del X sec.), il Santuario di San Nicodemo, il Monastero di Kellerana (del X sec.), il Parco – museo di Santa Barbara, dove si possono ammirare le opere dell’artista mammolese Nick Spatari). Rinomato è lo “Stocco di Mammola”, consacrato in una sagra il 9 di Agosto.

Foto
Galleria Fotografica
Foto: 

Mammola Mammola, scorcio

Mappe Satellitari
Un insieme di Google Maps relative al comune