Siderno

Stemma della Città di Siderno
Stemma della Città di Siderno
Informazioni Sintetiche
Informazioni sintetiche relative ad un comune
Numero di abitanti: 
17825
Denominazione degli abitanti: 
sidernesi
Altitudine: 
5 metri s.l.m.
Distanza da Locri: 
5 km
Santo patrono: 
Maria Santissima di Portosalvo
Data festa patronale: 
8 settembre
CAP: 
89048
Sindaco: 
Ritorto Riccardo (eletto 2011)
Municipio: 
Piazza Vittorio Veneto
Guardia Medica: 
presso Ospedale Civile di Siderno, Asl n° 9 di Locri
Scuole: 
- presso Ospedale Civile di Siderno, Asl n° 9 di Locri
Strutture Sportive: 
centro polivalente, campo sportivo comunale, campi da tennis, Ymca
Associazioni: 

Pro Loco, Amicizia e pace, Anmi, Airc, Amici della Terra, Banda Città di Siderno, Circolo pensionati, Donatori di Sole, Fidapa, Italia Nostra, Lions Club, Masci, Sidus, Unione Stampa e turismo, Enpa, Ascoa, Lara, Confartigianato, Uildm, Mista, Ballando ballando, Body line, Biofit, Bowling, Moto club Ducati Pompone, Moto club Magna Grecia, Jazz Dance Club, Ymca, Tennis Club, Basket Siderno (basket), Ymca basket (basket) As Jonica Siderno (calcio), Siderno 94 FF (calcio a 5), Gs L’elite “Roberto Sgambelluri” (ciclismo)

Frazioni: 
Siderno Superiore (2.500 abitanti), Salvi (200 ab.), Mirto (3.000 ab.), Donisi (200 ab.)
Confini comunali: 
Agnana Calabra
Confini comunali: 
Gerace
Confini comunali: 
Grotteria
Confini comunali: 
Locri
Da Visitare: 
Diga sul Lordo
Annotazioni: 
-
Appuntamenti: 

Carnevale – Carnevale sidernese
Carnevale – Maschere a canestro
Domenica di Pasqua – La svelata
Lunedì dell’Angelo – “Sguta” gigante
Fine luglio – torneo nazionale di tennis
Agosto – streetball
Agosto – sagra del pesce
Agosto – Miss e mister bambino

Novembre – Gelsomino d’oro

Riferimenti Bibliografici: 
-Franco Pancallo Editore (Mocta Sideronis)



Siderno Siderno nasce intorno all’anno 1000, in prossimità di un castrum di età romana, su di una collina, a circa 300 metri dal mare, per difendersi dalle continue incursioni vandaliche messe in atto dai turchi. Il Feudo di Siderno sorse inizialmente come casato di Grotteria, dove si alternarono numerosi feudatari come i Ruffo di Calabria, i Carafa, i Caracciolo e gli Aragona. Il terribile terremoto del 1783, non per niente denominato “u flagello” (il flagello), costrinse i cittadini di Siderno a trasferirsi nella zona Marina, andandosi ad insediare così nei pressi della già esistente chiesetta di Maria Santissima di Portosalvo.
Da visitare l’antico borgo di Siderno Superiore, con i suoi caratteristici vicoletti e i palazzi nobiliari dai bellissimi portali (tra i quali Palazzo Falletti, Palazzo Englen-Fragomeli e De Moja), ma anche la chiesa di San Nicola di Bari, i ruderi del Convento di San Domenico (dove è perfettamente conservato il chiostro) e la chiesa di Santa Maria dell’Arco, chiesa matrice del vecchio borgo.
Attualmente in comune si suddivide nei contraddistinti abitati di Siderno Marina e nella frazione Superiore. In più, nel territorio comunale, sorgono numerose frazioni popolose come quella di Salvi (200 abitanti), Donisi (200) e Mirto (3000).

Foto
Galleria Fotografica
Foto: 

Lugnomare delle Palme Siderno Diga sul Lordo

 

Mappe Satellitari
Un insieme di Google Maps relative al comune