[Conosciamo le Istituzioni] Intervista al nuovo Difensore Civico del Comune di Locri

Autore: 
Antonio Guerrieri
Data Pubblicazione: 
30/09/2006

Conoscere le Istituzioni e le loro funzioni ed avere consapevolezza dei propri diritti e doveri di cittadino è presupposto fondamentale per essere persone e cittadini “liberi”.

Per questo motivo ogni mese su Giovanilocride.net (ed in contemporanea sul cartaceo "Portale Giovani") verrà pubblicata un’intervista ad un rappresentante delle Istituzioni.

Questo mese un’intervista alla giovane Avvocatessa Anna Vitello neo Difensore Civico del Comune di Locri.

Dott.ssa Vitello cosa fa il Difensore Civico?

Il Difensore civico rappresenta una figura di garanzia che si adopera affinché la pubblica amministrazione esplichi la propria attività con trasparenza ed efficienza.
Tra le sue funzioni non vi sono però quelle relative alla risoluzione di problemi tra privati (ad esempio problemi di vicinato o questioni relative a confini terrieri) e per questo non va confuso con la vecchia figura del Giudice Conciliatore.



Come si diventa Difensore Civico?

Secondo lo Statuto del Comune può diventare difensore civico chiunque sia in possesso di una laurea in Giurisprudenza, Economia o titolo equivalente e deve garantire imparzialità e terzietà.
E' però un incarico fiduciario. Ciò vuol dire che è di nomina discrezionale da parte del Consiglio Comunale e resta in carica seguendo le sorti di quest'ultimo.
Resta comunque una figura completamente autonoma.
Non sono eleggibili alcune categorie di cittadini come ad esempio parlamentari, assessori, dipendenti comunali e sacerdoti.



Chi si può rivolgere al Difensore civico e quali sono le sue principali funzioni?

Qualsiasi cittadino può rivolgersi al Difensore Civico per avere ad esempio assistenza e tutela nel caso in cui la documentazione richiesta agli Uffici Comunali non venga rilasciata entro il tempo massimo previsto (30 giorni). Il D.C. può anche recepire segnalazioni relative al cattivo stato dell'arredo urbano (aiuole e marciapiedi ad esempio), ma anche essere portavoce, anche esprimendo un proprio parere non vincolante, di comitati cittadini.
Può inoltre far convocare ed intervenire durante il Consiglio Comunale.
E' insomma una figura importante che per come agisce può essere considerata una figura a metà tra il “buon padre di famiglia” ed un consigliere.



Dott.ssa Vitello quando è stata nominata Difensore Civico della Città di Locri e quali sono stati i temi e le iniziative intraprese durante questo periodo?

Sono stata nominata dal Consiglio Comunale da qualche mese, Giugno 2006, ed in questi mesi l'Ufficio del Difensore Civico si è occupato di varie questioni relative soprattutto all'emergenza rifiuti e alle azioni disinfestazione zanzare e derattizzazione.



Sono quindi passate solo poche settimane, quali sono dunque i propositi per il futuro?

Quello che farò durante il mandato sarà ascoltare le esigenze dei cittadini per essere la loro voce in seno all'Amministrazione Comunale.
Vorrei che l'Ufficio del Difensore Civico contribuisse a recuperare e rinsaldare il rapporto tra i cittadini e la “loro” città promuovendo la crescita culturale e civica della comunità che popola il territorio.
A questo proposito voglio ricordare che già da qualche tempo, grazie al Dott. Loschiavo che mi ha egregiamente preceduto nell'incarico, è stato istituito un numero verde (800 520 538, attivo tutti i giorni dalle 9 alle 12:30) al quale i cittadini possono rivolgersi per interagire con il Difensore Civico della Città di Locri.



ANTONIO GUERRIERI

Your rating: None Average: 3.5 (4 votes)