Rifiuti tossici e radioattivi in Calabria: petizione per il monitoraggio e la bonifica del territorio

A seguito delle continue notizie di cronaca che hanno messo in luce la presenza sul territorio calabrese di numerose situazioni di alto rischio per la salute pubblica e per l'ambiente, l'Associazione Culturale “Giovani per la Locride” ha deciso di promuovere una petizione per porre all'attenzione di tutti i livelli istituzionali la necessità di una approfondita analisi e una conseguente bonifica e messa in sicurezza delle situazioni identificate come pericolose per la salute pubblica.
L'iniziativa, sospesa dopo aver preso atto dell'intervento del Governo nelle acque di Cetraro e in attesa degli sviluppi, è stata ripresa e prorogata fino al 31 Gennaio 2010 dato che attualmente non è stata ancora data una risposta chiara e definitiva sullo stato di salute dell'ambiente calabro.
A tal fine, chiediamo ad associazioni e liberi cittadini di firmare il nostro appello:
http://www.giovanilocride.net/iniziative/petizione-monitoraggio-bonifica-ambientale-calabria