Locri (Rc): il 15 marzo presentazione del cortometraggio "Fuori tempo massimo"

Dal buio di un penitenziario c'è un solo modo per evadere: seguire le ali della fantasia e raggiungere gli affetti distanti, anche quelli che verranno. Fuori tempo massimo, l'ultimo cortometraggio del regista Alberto Gatto è una storia di rabbia e buoni sentimenti, incentrata sul protagonista Simone, coinvolto in una rissa scoppiata per caso e a seguito della quale si ritrova sbattuto in cella e lì decide, con l'aiuto degli altri detenuti, di scrivere un libro di fiabe per bambini da dedicare al figlio che sta per nascere. Si tratta di una produzione Minerva Pictures, realizzata da Michele Geria per l'associazione culturale E20 in collaborazione con Bird production, patrocinata dal Comune di Reggio Calabria con l'assessorato alle Politiche Sociali e in partnership col Comune di Gioiosa Jonica. Un lavoro realizzato con un cast composto dai migliori attori locridei della nouvelle vague come Lele Nucera, Andrea Messina, Salvatore Satriano, Vincenzo Muià ed Elena Fonga e la partecipazione straordinaria di Rosa Pianeta. Ma c'è spazio anche per la musica di Francesco Loccisano e degli Scialaruga, il cui leader Fabio Macagnino recita nel film insieme all'altra cantante Manuela Cricelli. Gatto è affiancato dalle migliori espressioni della cinematografia locridea: dal suo aiuto Vincenzo Caricari al direttore di fotografia e montaggio Bernardo Migliaccio Spina, per un film intriso di pathos che sicuramente non deluderà il pubblico che assisterà alla proiezione/presentazione in programma al Cinema Vittoria di Locri, giovedì 15 marzo alle 20,15 alla presenza di un folto gruppo di artisti tra cui Nino Racco e lo stesso Francesco Loccisano. Per tutte le informazioni sulla pellicola, si può consultare il sito www.birdproduction.it.

fonte: www.strill.it