Unical: parte la Business Game Competition

Si terrà Martedi 3 Aprile 2012 presso l’Unical, la prima tappa della Business Game Competition “L’Impresa Possibile”, nell’ambito di Nuovi Giovani Imprenditori progetto integrato, inserito nel Piano Regionale delle Attività Produttive 2011/2013 destinato ai giovani ed attuato dalla Fondazione Field.
Nel gioco di simulazione i partecipanti suddivisi in squadre condurranno aziende in fase di start up del settore food&wine, ovvero uno dei settori d’eccellenza della Calabria (il Business Game si chiama infatti “Made in Calabria”). Ogni team avrà come obiettivo il miglioramento delle performance aziendali agendo sulle leve tradizionali quali Marketing, Finanza, Produzione ma anche e principalmente sulle leve che negli scenari attuali risultano strategiche per competere ovvero la ricerca & sviluppo, la valorizzazione delle risorse umane, la qualità, l’internazionalizzazione, le attività di networking. Il Business Game “Made in Calabria” è stato ideato e sviluppato da Artémat, anch’essa una giovane Start Up da un anno presente in Technest – Incubatore dell’Università della Calabria e frutto di una felice combinazione di giovani ingegneri dell’area informatica ed economica. Come evidenziato in un articolo del Sole 24 Ore del 28 marzo i “terribili” ragazzi di Artémat sono riusciti a macinare in poco tempo importanti esperienze come esperti nelle gestione di eventi di “business gaming” per progetti di creazione e gestione d’impresa a livello nazionale (Talent idea, Campus Mentis, Strart Cup).
La Business Game Competition “L’impresa possibile” seguirà un percorso itinerante per tutte le province calabresi coinvolgendo circa 1000 giovani, nella certezza e convinzione che molti di loro si metteranno realmente “in gioco” diventando imprenditori della (e per) la Calabria.

fonte: www.strill.it