Portigliola (Rc): concerto di Pasqua con Bennato, Loccisano e Cavallaro

Saranno Eugenio Bennato, Francesco Loccisano e Mimmo Cavallaro con i Taran Project i protagonisti di “Ecce Musica”, per la terza edizione del concerto della Pasqua di Portigliola. “Questione meridionale” è il titolo del nuovissimo cd del grande cantautore napoletano che, domenica 8 aprile, a partire dalle ore 21, si esibirà in piazza Garibaldi, nell’accogliente cittadina ionica, insieme agli acclamati artisti calabresi.
D’intensa suggestione l’apertura della serata, con la chitarra battente di Loccisano e la voce di Micu Corapi, seguita da uno spazio tutto dedicato alle musiche dell’antica tradizione pasquale che vedrà Bennato, Loccisano e Cavallaro, esibirsi in trio; subito dopo, il sound di Eugenio Bennato e la travolgente taranta di Mimmo Cavallaro, prima del gran finale che vedrà ancora presenti sul parco contemporaneamente tutti gli artisti per un’eccezionale jam session.
"Vogliamo dare voce a una Calabria in controtendenza, ricca di fermenti artistici e culturale, rispetto all’immagine che si vuole sempre far passare a livello nazionale – spiega Francesco Loccisano, in qualità di direttore artistico -. Si tratta di artisti tra loro molto affiatati. Abbiamo calcato insieme i principali palcoscenici nazionali e internazionali. Per questa occasione, unica nel suo genere, abbiamo fatto un gran lavoro di ricerca e di recupero della tradizione. Si assisterà a una serata di grande musica".
L’evento, promosso dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Pasquale Panetta, in collaborazione con la Provincia di Reggio Calabria e la Regione Calabria, e organizzato sotto la direzione artistica di Francesco Loccisano, sarà condotto da Rosario Barbaro e Maria Teresa D’Agostino.
"Per noi si tratta di uno degli appuntamenti più significativi dell’anno – conclude il sindaco Panetta -. Ritrovarsi in piazza, a Pasqua, per un concerto sempre di grande spessore artistico, significa salutare così, in maniera benaugurante e simbolica, il momento della “rinascita”. Un appuntamento ormai imamncabile che vede la partecipazione di una grandissima folla di appassionati di musica popolare dai paesi di tutto il comprensorio".

fonte: www.strill.it