La locride è sole, la locride è mare

Autore: 
Emilio Lupis
Data Pubblicazione: 
22/08/2004

La Locride è sole, la Locride è mare (fossero sfruttati bene questi 2 doni di mammina natura)Ma la Locride è anche arte e cultura. Locri è "la capitale"amministrativa della Locride ,ma Locri dovrebbe sopratutto essere nota per l'arte che si "ritrova";vicina infatti come spero sappiano quanto meno gli abitanti del comprensorio percorrendo pochi m verso sud usciti dal centro abitato all'Antiquarium da qualche anno Museo Nazionale. Purtroppo questo patrimonio è sfruttato poco o nulla, infatti ne esiste una segnaletica stradale idonea per giungere agli scavi e sopratutto non mi pare che venga fatto molto, per farli conoscere e "sfruttarne"al meglio le potenzialità degli stessi. In questi giorni è in corso la rassegna teatrale in quella suggestiva cornice e c'è da ammettere che a queste rappresentazioni prendono parte attori di primo ordine, però un sito archeologico di questo genere ove esistono reperti unici (e secondo molti esperti qualitativamente ed esteticamente migliori rispetto ad altri siti magno-greci)dovrebbe essere "utilizzato" al meglio 365 giorni su 365 cercando di fare le dovute campagne promozionali su circuiti nazionali. Importante magari sarebbe riuscire a creare in questo una sinergia tra comuni perché non è solo Locri a poter disporre di siti di questa bellezza anche Siderno Superiore offre dei bellissimi palazzi (purtroppo alcuni questi lasciati in condizione di completo abbandono),Gioiosa Marina offre il teatro e Torre Galea,Gioiosa superiore è un altro borgo suggestivo, Roccella col suo Castello, Monasterace è l'antica Kaulon,Stilo con la sua Cattolica e non solo, senza dimenticare Gerace. Dunque questa è la dimostrazione di come si puo' vivere di turismo se questo è promosso bene tutto l'anno con eccellenti risultati per tutti i paesi se questi si "unissero" e riuscissero anche a creare un sistema di trasporto urbano ed extraurbano completo e capillare che possa essere sfruttato sia dai turisti per raggiungere questi luoghi e sia dai cittadini per i loro impegni di tutti i giorni (ma questo è un discorso che andrebbe affrontato in maniera molto più prolissa). Chi da anni si batte per cercare di portare "alla ribalta" le nostre bellezze artistiche è ITALIA NOSTRA una associazione no-profit che a livello nazionale da 49 anni opera in tutela del patrimonio artistico e ambientale ( www.italianostra.org),e da 10 esiste nel nostro comprensorio nella sede territoriale di Siderno (per informazioni e-mail: italianostrasiderno@libero.it )organizzando gite per conoscere al meglio il nostro patrimonio,mostre fotografiche dei centri storici del comprensorio,campagne di sensibilizzazione tra i giovani sulle tematiche di salvaguardia ambientale. Emilio Lupis emilio.lupis@giovanilocride.net

Your rating: None Average: 5 (1 vote)