Energia solare, l'unica sostenibile

Autore: 
Antonio Guerrieri
Data Pubblicazione: 
24/09/2004

Approfitto della nuova serie di incentivi della Provincia di Reggio per parlare dell'energia solare, la vera risorsa energetica su cui l'Italia e sopratutto la nostra zona dovrebbero puntare. Non ho tempo per scrivere un articolo come si deve, ma pubblico lo stesso questa pagina più che altro per far pubblicità all'iniziativa della provincia(questo è il secondo anno che la fanno). Tra qualche giorno completerò l'articolo, ma vi lascio con una riflessione/domanda. E' mai possibile che in Germania sfruttino al massimo l'energia solare e da noi, paese del sole, venga vista quasi con disprezzo nonostante possa risolvere tutti i nostri problemi energetici? Non sto parlando di costruire centrali solari, ma sfruttare la possibilità offerta dagli impianti "casalinghi". Questi impianti permettono di sfruttare l'energia solare quando serve e nel momento in cui il fabbisogno energetico della casa è inferiore alla produzione di vendere l'eccedenza al gestore della rete elettrica "conguagliando" nella bolletta(non si può fare a meno della rete per via delle esigenze notturne/brutto tempo) la differenza. In questo modo se gli impianti fossero diffusi su larga scala la produzione attuale tramite centrale sarebbe più che sufficiente. Ma in Italia come per tanti altri settori gli interessi sono altri per cui si continua a parlare del nucleare o di costruire nuove centrali a carbone buttando fango sulle energie alternative con fantomatici studi "pilotati". Si dice inoltre che i pannelli sono costosi per cui non vale la pena puntare su di essi. Ma se si puntasse seriamente su di loro, i prezzi non inizierebbero a scendere come accade per qualsiasi prodotto di alta tecnologia quando lo scopre il grande pubblico? Lo sapevate che l'Ansaldo era(almeno una volta, ora non so) una delle aziende leader del settore per quanto riguarda la ricerca sui pannelli fotovoltaici? Puntare sul solare ci avrebbe, ma forse ancora siamo in tempo, permesso di sviluppare un'industria all'avanguardia nel settore. Per ora ho finito, a presto. Per quanto mi riguarda in attesa di completare l'articolo sono disponibile ad un eventuale dibattito sul Forum ANTONIO GUERRIERI antonio.guerrieri@giovanilocride.net _____________________________ Copio e incollo dal sito della Provincia parte della pagina di presentazione del programma di incentivi per l'adozione dei sistemi alternativi di produzione di energia elettrica.
Finanziamenti "Produzione di Energia da Fonti Rinnovabili e Risparmio Energetico" Appena concluso il Bando relativo ai finanziamenti in conto capitale per la incentivazione e la realizzazione di interventi ad energia alternativa, la Provincia di Reggio Calabria, il 17 Settembre 2004, ha pubblicato sul BUR Calabria il nuovo Bando per il Biennio 2004/2006. L'interesse suscitato per la realizzazione di impianti attraverso lo sfruttamento dell'energia solare (sono stati erogati complessivamente 4.082.285,07 Euro) ha consentito alla Provincia di raggiungere sensibili risultati in materia di energia alternativa e di risparmio energetico con importanti riconoscimenti da parte del Ministero dell'Ambiente e della stessa Comunità Europea. Il nuovo Bando interesserà solo il settore privato ed i fondi disponibili saranno 1.756.120,43 euro così ripartiti : · € 1.356.120,43 per finanziare la realizzazione di impianti fotovoltaici, connessi in rete, da 3 kWp fino ad un max di 20 kWp e per un costo max ammissibile di € 7.000,00 per ogni kWp ; · € 150.000,00 per il finanziamento dei pannelli solari, per la produzione di acqua calda sanitaria, da 2 mq fino ad un max di 50 mq e per un costo max ammissibile di 900,00 euro per ogni mq. ; · € 250.000,00 per finanziare la realizzazione di pompe di calore ad alta efficienza e con impianto centralizzato, da un minimo di 10 kWe di potenza fino ad un max di 100 kWe e per un costo max ammissibile di 1.000,00 euro a kWe ; Link alla pagina della Provincia

Your rating: None Average: 3.5 (2 votes)